Accedi a Imparosulweb!
Troverai i contenuti multimediali associati ai testi editi dal 2010 in avanti.

Iscrizioni, tutti dati dal MIUR

Continua il trend positivo relativo alla scelta del percorso di studi secondario in Italia. Anche nel 2021, infatti, gli indirizzi liceali si accaparrano il 57,8% di desiderata dei ragazzi e delle ragazze che a settembre andranno in prima superiore (un anno fa erano il 56,3).

Lo mostrano i risultati sulle iscrizioni all’anno scolastico 2021/22 pubblicati ieri dal ministero dell’Istruzione. Emergono altri numeri interessanti, soprattutto per quel che riguarda gli istituti tecnici e i professionali. Mentre i primi - grazie soprattutto al successo dei tecnologici che crescono dal 19,6 al 20,3% - tutto sommato tengono così da restare oltre quota 30%, i secondi perdono un altro punto nei consensi e scendono all’11,9.

Esistono delle eccezioni: in Veneto, ad esempio, i tecnici sono scelti dal 38% degli studenti. In Lombardia e in Emilia Romagna dove il rapporto tra tecnici e licei si muove rispettivamente da 36,2 a 52 e di 36 a 48,2. In particolare, l'Emilia Romagna conferma la leadership nella scelta dei professionali (15,8%), seguita da Veneto (13,8%), Basilicata (13,7%), Toscana (13,5%).

Opposto il panorama offerto dal Lazio, con il 71,2% di opzioni che investono il liceo. A
seguire troviamo Campania (64,3%), Abruzzo (63,9%) e Sicilia (63,8%). A proposito dei Licei, i dati evidenziano la "tenuta" del Classico, che passa dal 6,7% di iscritti del 2020/21 al 6,5 del 2021/22. Ancora in crescita lo scientifico, che sale dal 26,2% delle preferenze di 12 mesi fa al 26,9% di quest’anno.

Grazie soprattutto all’opzione scienze applicate che arriva al 10% (era all’8,9%) visto che lo scientifico tradizionale cala (dal 15,5 al 15,1%) e lo sportivo resta inchiodato all’1,8 per cento. Degno di nota è anche l’appeal delle scienze umane che
aumenta dall’8,7 al 9,7%. Destini opposti invece per l’artistico, che sale dal 4,4 al 5,1%, e il linguistico, che scende dall’8,8% all’8,4. Infine citiamo i numeri dell'europeo e dell'internazionale (fermo allo 0,5%) e del musicale /coreutico (giù dall’1 allo 0,7%).

Con la chiusura della finestra riservata alle famiglie adesso tocca alle scuole elaborare le domande e comunicare via mail - entro l’11 febbraio - se possono accettarla o se devono smistarla per carenza di posti alla seconda scelta. Con un possibile fuori programma per chi ha indicato un solo nome e si dovesse vedere respinta l’istanza.



Gentile utente.
Il nuovo sito Loescher è stato realizzato per consentire la migliore esperienza visiva e di navigazione possibile.
Il tuo browser purtroppo non risulta supportato al 100%.
Se decidi di proseguire potresti riscontrare problemi sia a livello estetico sia a livello di funzionamento.
Ti consigliamo quindi di passare ad una versione più recente di Internet Explorer oppure di usare Chrome o Firefox.

Se vuoi scaricare Chrome clicca qui.
Se vuoi scaricare Firefox clicca qui

Grazie

Loescher Editore